Processo autovelox: tutti assolti a Vasto

Giu 25 2015

VASTO (CHIETI), 25 GIU – Tutti assolti, con la formula “perché il fatto non sussiste”, quindici tra pubblici amministratori, agenti della polizia municipale e tecnici nel processo autovelox dopo un lungo iter processuale in Tribunale a Vasto. Erano imputati Giovanni Di Stefano, sindaco di Fresagrandinaria e il figlio Nicola, Maurizio Antonini, ex sindaco di Fresagrandinaria, Carlo Moro, sindaco di Lentella, Leandro Di Lallo, ex sindaco di Lentella, Antonio Marchesani, comandante della polizia municipale di Cupello, gli agenti municipali Giuseppe Cavallone di Fresagrandinaria, Domenico Profeta  di Cupello, Gianfranco Caravaggio di Lentella,

Autovelox sulla Statale 650

Autovelox sulla Statale 650

Giosuè Forgione di Cupello, Michele Di Dia di Trivento, Giovanni Giammichele, ex sindaco di Dogliola, Giuseppe Besca e i tecnici Nicolino Di Giuseppe e Pierluca Di Giuseppe. A pronunciare l’assoluzione piena il Tribunale di Vasto nella seduta collegiale, presidente Italo Radoccia, giudici a latere Fabrizio Pasquale e Michelina Iannetta a conclusione di un lungo iter procedurale che vedeva i quindici imputati rispondere a vario titolo delle accuse di associazione a delinquere finalizzata alla truffa ai danni dello Stato, peculato, abuso in atti d’ufficio e violazione dell’articolo 97 della Costituzione nel quale viene stabilito il principio di imparzialità della pubblica amministrazione. Nell’udienza dello scorso 7 maggio la pubblica accusa, rappresentata dal pm Giancarlo Ciani, aveva già chiesto l’assoluzione per tutti gli imputati.

URL breve: http://puntoabruzzo.it/?p=19429

Scritto da il Giu 25 2015. Registrato sotto Cronaca. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

300x250 ad code [Inner pages]

Cerca nell'archivio

Cerca per data
Cerca per Rubrica
Cerca con Google
120x600 ad code [Inner pages]
Eikon