Chieti, Di Primio: sicurezza urbana, i Comuni hanno bisogno di risorse

Ott 21 2015

CHIETI – Il sindaco di Chieti, Umberto Di Primio, è intervenuto, questa mattina, all’incontro organizzato a Chieti da Ancitel – Società di servizi per i Comuni dell’Associazione nazionale comuni italiani – che ha affrontato il tema della diffusione e dell’informazione di alcuni servizi della Polizia Municipale. All’incontro hanno partecipato i comandanti di Polizia Municipale, i responsabili dell’ufficio contravvenzioni e alcuni dirigenti di area dei Comuni della provincia di Chieti.polizia_muncipale_bis

«La sicurezza urbana, che oggi ha un campo di applicazione molto più ampio del semplice ordine pubblico – ha dichiarato il sindaco Di Primio – è di certo materia dei Comuni ma per la sua effettiva attuazione gli Enti Locali hanno bisogno di risorse e strumenti adeguati. In questo senso va creata una specificità contrattuale per gli agenti di polizia locale nell’ambito dei contratti degli Enti Locali, mentre è incredibile parlare sempre di invarianza di spesa o di tagli al comparto sicurezza anche quando esso viene gestito dai Comuni. Non è più pensabile che gli agenti di polizia municipale non possano accedere ai servizi informatici sulla sicurezza tipo lo SDI (sistema di indagine), cosi come è assurdo pensare che ancora oggi i Comuni debbano pagare per poter accedere alla banca dati della motorizzazione per individuare i trasgressori».

URL breve: http://puntoabruzzo.it/?p=19671

Scritto da il Ott 21 2015. Registrato sotto Chieti. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

300x250 ad code [Inner pages]

Cerca nell'archivio

Cerca per data
Cerca per Rubrica
Cerca con Google
120x600 ad code [Inner pages]
Eikon